Usando parole mie, ti illustro sinteticamente la moxa o moxibustione.

In Italia la moxa è conosciuta generalmente come tecnica per “portare nella corretta posizione i feti podalici”, la sua potenzialità va ben al di là di questa semplice applicazione. La moxa sfrutta il calore e le sostanze emesse dalla combustione dell’artemisia che si sprigionano all’interno dei tessuti, è una tecnica millenaria cinese ripresa e approfondita anche dalla medicina giapponese, non è invasiva e si rivela molto efficace nelle patologie croniche. Si basa sui punti energetici e i meridiani del nostro corpo, utilizza gli stessi principi di shiatsu e agopuntura.

Dall’artemisia di lucia biologica ricavo con le mie stesse mani la “lana di artemisia di lucia biologica” che viene usata per confezionare sia i “sigari per la moxa”  che i “conetti di lana di artemisia” come la più antica tradizione cinese ci insegna per i trattamenti moxa.

 

Ti consiglio un video. E’ in inglese ma le immagini possono essere di aiuto.